Invitato dal senatore D’Alfonso, il professor Giorgio Parisi sarà in città la prossima primavera per incontrare le scolaresche 

Dal quotidiano Il Centro

PESCARA. Il Premio Nobel per la Fisica 2021, Giorgio Parisi, sarà a Pescara per incontrare le scuole. L’invito, accettato subito dallo scienziato, è stato avanzato ieri dal senatore Luciano D’Alfonso, presidente della commissione Finanze e Partecipazioni del Tesoro, nel corso di un incontro a Palazzo Madama. In primavera, il fisico teorico dell’Università Sapienza di Roma e dell’Istituto nazionale di Fisica nucleare (Infn) e presidente emerito dell’Accademia dei Lincei verrà in Abruzzo «per confrontarsi con le giovani generazioni, con gli studenti dei licei, con coloro che hanno da porre delle domande, per esempio a proposito della complessità dell’universo, dei temi riguardanti la vita in una dimensione non scientifica», ha detto il senatore D’Alfonso. «È un invito che accetto molto volentieri», ha dichiarato il fisico. «L’Abruzzo è una regione a cui sono affezionato. Ho tanti amici abruzzesi ed ero legato a Ignazio Silone. Sarò felicissimo di venire in primavera, in una situazione più tranquilla dal punto di vista del Covid così da far partecipare più persone».
Un mese fa Parisi è stato insignito del premio Nobel per le sue ricerche sui sistemi complessi. Il professore è stato il sesto scienziato italiano a ricevere il riconoscimento per la fisica. La data dell’evento pescarese verrà fuori dopo il 29 novembre, quando si terrà il terzo appuntamento di “Quale Città”, il contenitore ideato da Luciano D’Alfonso per definire il profilo della città del domani. Dopo il primo convegno, il 23 luglio, e la riflessione del 17 settembre sui Grandi eventi, a fine mese saranno le Infrastrutture al centro del dibattito. E poi ad anno nuovo, il grande protagonista sarà Parisi. «Tutte le domande possono avere nel professore un interlocutore irripetibile. Questa di oggi (ieri, ndc) è stata una giornata straordinaria per la mia esperienza formativa, istituzionale e culturale, ma anche per la mia regione», ha commentato il senatore. «Ho invitato il professor Parisi a Pescara, con l’ambizione di cucire assieme un evento culturale per giovani, studiosi, intellettuali e curiosi di ogni generazione». (m.pa.)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>