La commissione di inchiesta sulle banche e sul sistema finanziario nel corso dell’Audizione odierna del direttore generale dell’Abi, dr Giovanni Sabatini, ha reso conosciuto ed evidente, formalmente, che le richieste fino a 25 mila euro procedono facilmente e velocemente come prefigurato e normato dal legislatore.
C’è una aspettativa complessiva di 3 milioni di richieste, rispetto alle quali il bisogno di ulteriori coperture trova il Governo disponibile ed interessato a rifinanziare.

Inoltre le domande dei commissari e le risposte dell’ABI hanno affrontato il tema delle garanzie fornite dall’Ordinamento della Repubblica per ricostituire necessariamente la liquidità a favore della vita delle imprese chiedenti e non per recuperare situazioni di certezza contrattuale per le Banche.


La garanzia pubblica è stata concepita dal legislatore per riattivare la vita economica delle imprese. Su questo punto la Commissione è stata convergente ed univoca, sia nel sottolineare la missione delle norme finanziarie di riferimento, che nel richiedere una condotta inequivocabile di tutte le realtà bancarie proprio a sostegno del recupero di agibilità economica delle imprese italiane.

Senatore Luciano D’Alfonso, Capogruppo Pd Commissione Finanze e Tesoro del Senato e Vice Presidente della Commissione d’Inchiesta sulle Banche e sul Sistema Finanziario

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>