Il DL terremoto è urgente e il Parlamento deve approvarlo al più presto perchè contiene misure indispensabili al supporto e alla rinascita dei territori colpiti.

Le ritenute fiscali, i contributi previdenziali e assistenziali nonché i premi per l’assicurazione obbligatoria dei terremotati del centro Italia vengono abbattute del 60%, mentre il restante 40% potrà essere rateizzato in 10 anni.

“Inoltre c’è l’estensione alle zone del sisma dei contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati per attività imprenditoriali under 46, oltre ai contributi a fondo perduto in favore delle imprese agricole nei comuni del cratere.

E’ prevista, poi, l’accelerazione delle pratiche per la ricostruzione privata e pubblica attraverso autocertificazione, l’anticipazione del 50% dei compensi dei professionisti e la proroga dei mutui degli enti locali.


In questo decreto abbiamo realizzato l’abbattimento del 60% le tasse dovute dai cittadini coinvolti nel terremoto del centro Italia

In Parlamento aggiungeremo il più possibile ciò che necessita per la progressione della ricostruzione della Città di L’Aquila, in coerenza con le determinazioni del Tavolo Istituzionale, raccogliendo il contributo di ogni forza parlamentare che ha seguito il dossier terremoto con lo spirito istituzionale sempre dimostrato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>