“Da almeno 100 giorni assistiamo a un gioco di rimpallo tra Ministero, Bruxelles e Governo a danno dei risparmiatori delle ex banche popolari che sono stati truffati. Purtroppo, la norma e la procedura funzionanti sono state saccheggiate per fare +1 sul piano elettorale e adesso è tutto impaludato tra MeF, postulatori dei Partiti e Bruxelles”. Lo dichiara il capogruppo del Pd in Commissione Finanze e Tesoro, Luciano D’Alfonso che sottolinea: “La passata legislatura ha consegnato una norma efficiente, una procedura valida e una parte di risorse finanziarie disponibili. La bulimia politica ha prodotto una vera e propria pozzanghera a danno totale dei risparmiatori. Recuperiamo procedure verificabili senza esagerazioni pericolose che non possono essere applicate. Finiamola con questo balletto indecente, che è la dimostrazione dell’incapacità e della leggerezza con cui gli attori di questa triste vicenda si stanno muovendo”. “Il governo sia responsabile, Bruxelles faccia Buxelles e i risparmiatori siano al più presto risarciti, non da proclami ma dai rimborsi”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>