“Quale Città – Identità, dimensioni, bellezza e diritti di cittadinanza”

Sappiamo che la città vale, dà tanto a tutti, ma non sempre il diritto, la decisione pubblica e l’ordinamento si pongono le reali esigenze della città», ha sintetizzato il senatore D’Alfonso. «Servono tecnologia, digitalizzazione, risorse per tutelare l’ambiente. Tutto questo e molto altro devono diventare oggetto di visione, di programmazione e di condivisione di una nuova cultura della città. La Carta, resa ancora più urgente dopo la pandemia, servirà a non farsi trovare più impreparati. Abbiamo bisogno a Roma di un ministero delle Città, dove si possa scrivere un progetto interdisciplinare in modo progrediente. C’è bisogno di stabilire una gradazione delle priorità. Serve un diritto nuovo, una visione nuova delle città

Continue reading