La legge Cura Italia prende forma il primo metro di Premialita’ Fiscale.
L’art 71 riconosce, valorizza e incentiva la correttezza tributaria in un momento drammatico della vita dell’Ordinamento nazionale ed internazionale.
La possibilità pienamente condivisa di rinviare gli obblighi tributari, per evidenti condizioni di necessità, non impedisce il coerente adempimento da parte di chi può farlo, in ragione delle proprie condizioni di forza e resistenza economica.

In sostanza nasce il bollino blue per chi adempie agli obblighi tributari in una fase inimmaginabile e difficilissima per la vita economica dei singoli e delle collettività.
Chi può pagare e sostenere fiscalmente l’Ordinamento tributario permette allo Stato di fare lo Stato a favore dei tantissimi che ne hanno bisogno per rinviare i propri obblighi, perché hanno necessità di riorganizzarsi per ripartire.
La condotta dei pochi resistenti e virtuosi consente allo Stato di fare di più e meglio lo Stato, in perfetta linea con il dettato Costituzionale, precisamente indicato dall’Art 53 della Carta.

La Premialita’ Fiscale deve essere una delle forme del nuovo contratto sociale tra Stato e Cittadino, poiché la correttezza fiscale deve tornare ad essere un valore da esibire per farsi riconoscere e orientare la più parte crescente delle nostre comunità. Anche per questo la Legge Cura Italia rappresenta un riferimento della nostra capacità di reazione senza rinunciare ad innovare.

Luciano D’Alfonso, CapoGruppo Pd in Commissione Finanze e Tesoro al Senato

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>