La conversione in legge del DL per la riduzione della pressione fiscale sul lavoro dipendente rappresenta un passo fondamentale per iniziare a recuperare la fisiologia, la correttezza di un sistema fiscale rispettoso della Costituzione.

La raccolta tributaria non può gravare e colpire odiosamente i redditi da lavoro, determinando una realtà per la quale il reddito da lavoro genera in molti casi incapacità di soddisfare i bisogni fondamentali della vita personale e famigliare.

Vanno liberate le risorse compresse a causa della pesantezza del cuneo fiscale e restituite nelle mani dei lavoratori come capacità di consumo delle famiglie.

Certo si tratta di un primo risultato che va reso strutturale e inquadrato in una generale riforma che restituisca capacità economica per i titolari di reddito da lavoro, recuperando lo spirito originario delle attenzioni dell’Ordinamento Tributario per le persone fisiche.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>