Il 6 maggio, nella sala consiliare del Comune di Pescina, alla presenza del Sindaco Stefano Iulianella e dell’Amministrazione Comunale tutta, l’incontro di presentazione del progetto di recupero integrale della Casa natìa di Ignazio Silone.

Ho presenziato all’incontro con il rappresentante della ditta che sta eseguendo i lavori, il Prof. Avv. Emmanuele F. M. Emanuele, Presidente della Fondazione Terzo Pilastro , il Direttore Generale Prof.ssa Alessandra Taccone e l’ex Consigliere della Regione Avv. Maurizio Di Nicola.

Lo stanziamento dei fondi Masterplan, ha consentito di portare avanti il processo di valorizzazione del centro storico di Pescina nel cui contesto urbano è ubicata la casa dell’illustre scrittore e intellettuale.

Nel discorso di apertura il sindaco di Pescina, ha ringraziato i presenti evidenziando la particolare importanza del progetto di recupero della casa di Silone, progetto realizzato grazie alla profonda sensibilità culturale e politica che permetterà alla città di Pescina di tornare a rivivere una parte importante della propria storia, di quella storia che l’ha accompagnata lungo tutto il corso del ‘900.

Sicuramente una bella prova di energia fra il pubblico e il privato: il Comune di Pescina, la Regione Abruzzo e la fondazione Terzo Pilastro hanno scelto di restituire alla giusta attenzione della cultura italiana ed internazionale la casa natale di Ignazio Silone, ognuna per le proprie competenze, investendo risorse pubbliche e risorse della fondazione, hanno dato l’incarico di recuperare con un restauro ben fatto la casa natale che verrà quindi ad ospitare non solo il museo Silone ma anche il centro studi Ignazio Silone che ha sede a Pescina.

Un’ esposizione finanziaria importante, la regione Abruzzo ha investito ben €1.000.000 per la casa natale e i parchi letterari che sorgeranno intorno al centro storico di Pescina, la fondazione terzo Pilastro con circa € 600.000, il comune di Pescina con risorse proprie per € 400.000, un progetto che si è reso possibile grazie alla donazione che i familiari di Ignazio Silone hanno fatto a favore del comune di Pescina, il quale, non appena ottenuta la proprietà pubblica del bene ha potuto attivare questo tipo di percorso.

Tutte le opere dei fondi Masterplan verranno fuori nel tempo e sarà evidente la differenza tra la precedente amministrazione e quella dei 1500 giorni di Giunta D’Alfonso che ha portato avanti un Progetto Politico per il futuro della Regione Abruzzo.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>